La cittadella degli artisti

Laboratori

In partenza i laboratori alla Cittadella degli Artisti con il Collettivo Factor Hill

La Cittadella degli Artisti apre le sue porte alla formazione partecipata e alla condivisione del sapere, nello spirito che contraddistingue la realtà dei Laboratori Urbani, pensati per far incontrare i diversi attori culturali e sociali che già animano il territorio, ma anche per favorire l’attivazione di semplici cittadini.

La struttura, unica nel suo genere nella città di Molfetta, finanziata nell’ambito del programma della Regione Puglia per le Politiche Giovanili “Bollenti Spiriti”, ospiterà quattro laboratori proposti e tenuti dai membri del Collettivo Artistico Factor Hill. Si tratta di una giovane realtà impegnata nella ricerca nelle arti performative, che vanta già collaborazioni e partecipazioni a festival di rilevanza regionale e nazionale. Durante gli incontri si potrà conoscere il lavoro del collettivo, le sue modalità espressive e creative, anche nell’ottica di eventuali collaborazioni future all’interno delle produzioni artistiche del collettivo stesso.

I laboratori in partenza sono:

  • dal 2 dicembre, “Connessioni Culturali”, laboratorio di Comunicazione Digitale per Operatori Culturali, destinato ad associazioni, artisti o organizzatori di eventi ed attività artistico-culturali che intendono approfondire la propria competenza nella promozione sul web.
  • dal 14 dicembre, in collaborazione con l’Associazione Culturale Acusma – Teatro del Suono, partirà il laboratorio di Musica Elettronica, che affronterà i diversi aspetti della produzione musicale e potrà essere fruito sia dai principianti che dagli esperti.
  • dal 21 dicembre, “Corpi Creativi” laboratorio di Danza e Movimento, con un approccio volto alla sperimentazione delle possibilità creative del corpo.

Questi ultimi due laboratori, oltre a rivelarsi innovativi per contenuti e metodo, convoglieranno in un unico progetto creativo e si potranno concludere con una produzione semiprofessionale i cui protagonisti saranno proprio i partecipanti.

  • dal 12 gennaio, “Téatron – L’Arte dello Sguardo”, laboratorio di Critica Teatrale che come suggerisce il titolo, mira a riconoscere allo spettatore piena capacità critica e analitica attraverso una visione attenta e ragionata dello spettacolo dal vivo.